Konica Minolta

Europe

CL-200

Articoli non più in produzione

Colorimetro a luce incidente CL-200

La soluzione perfetta per colore, illuminazione e temperatura del colore

Strumento leggero ed utilizzabile con una sola mano per misure cromatiche, dell'illuminazione e della temperatura del colore.

I colorimetri portatili Konica Minolta sono appositamente progettati per misurare non solo il grado di luminosità, ma anche il colore della luce. Il vasto spettro di prodotti a disposizione offre sempre lo strumento adeguato per ogni applicazione, dalla semplice unità tristimolo fino allo spettroradiometro con lenti spettrali.

 

Settori applicativi

I colorimetri a luce incidente Konica Minolta permettono di misurare praticamente qualsiasi oggetto che emetta luce. Il range applicativo spazia dal settore ricerca e sviluppo fino alla produzione.
Il modello CL-200 è un luxmetro con una funzione cromatica utilizzabile per l'illuminazione di postazioni di lavoro e strade, per la produzione di lampade o per la misura di superfici di dimensioni molto grandi e di proiettori (limen ANSI), che in più offre il vantaggio di poter collegare tra loro diverse teste sensore.
Il colorimetro a luce incidente spot CS-100 è in grado di misurare tutti i tipi di sorgenti luminose, segnaletica e semafori compresi, la segnaletoca di aeroporti, lampade, LED ecc. Lo strumento è molto accurato, portatile ed effettua le misure in tempistiche particolarmente rapide. Lo spettroradiometro CS-2000 misura distribuzione spettrale, luminanza, cromaticità e temperatura del colore di sorgenti luminose, display ed effettua la misura non a contatto di soggetti a riflessione.

 

Strumento leggero ed utilizzabile con una sola mano per misurazioni cromatiche, dell'illuminazione e della temperatura del colore

Il modello CL-200 è un colorimetro a luce incidente progettato per misurare e visualizzare valori tristimolo, cromaticità, differenza cromatica, temperatura del colore e illuminazione di sorgenti luminose. I settori di applicazione comprendono ricerca e sviluppo, controllo cromatico di sorgenti luminose per aziende o utenti, impostazione e regolazione di proiettori e altri display, settori di sperimentazione e test per usi ambientali o psicologici. Il modello CL-200 sostituisce due strumenti - CL-100 e XY-1 - ed è inoltre dotato di numerose nuove funzioni. La regolazione automatica dello zero renede lo strumento pronto per le misure subito dopo l'accensione. Talvolta, per motivi di sicurezza o economici, è necessario effettuare le misure in remoto. Il sensore del CL-200 è amovibile e si lascia utlizzare ad oltre 100 m di distanza dal corpo dell'unità base grazie al cavo di collegamento LAN. Per permettere il collegamento ad un PC è integrata un'interfaccia RS-232. Un'ulteriore opzione disponibile è il collegamento ad una stampante termica, nel caso in cui sia richiesta la stampa dei dati misurati. Come i luxmetri Konica Minolta della serie T-10, anche il modello CL-200 permette di effettuare misure su diversi punti, collegando all'unità base l'unità a sensore (da 2 a 30). Tale caratteristica risulta particolarmente conveniente nel caso in cui si intenda misurare la luce su un'area di grandi dimensioni, come ad esempio l'intera superficie dello schermo di un proiettore o la luce che attraversa un locale o un campo all'aperto.

 

Successore del modello CL-200A